Gli anni ’50


1956
Con sentenza della Corte di Cassazione, abolizione giurisdizionale dello ius corrigendi (art. 571 c.p.) (facoltà in capo al marito di colpire fisicamente la moglie che a suo insindacabile giudizio sbagliava), ossia il potere educativo e correttivo del pater familias che comprendeva anche la coazione fisica.
1958
Legge 20 febbraio 1958, n. 75 – “Abolizione della regolamentazione della prostituzione e lotta contro lo sfruttamento della prostituzione altrui”.
La madre costituente Lina Merlin si battè a lungo per far approvare questa norma, frutto dell’ascolto di testimonianze dirette di donne prostituite. Chiuse le case di tolleranza e introdusse i reati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.
La prostituzione in sé, volontaria e compiuta da donne e uomini maggiorenni e non sfruttati, restò legale, in quanto considerata parte delle scelte individuali garantite dalla Costituzione, come parte della libertà personale inviolabile (articolo 2 e articolo 13 Cost.).

Simona Sforza
Democratiche Municipio 7

Torna all’indice

One comment on “Gli anni ’50

  1. […] Gli anni Cinquanta1956: con sentenza della Corte di Cassazione, abolizione giurisdizionale dello ius... pdmilano7.it/2020/03/07/lotto-marzo-insieme-il-lungo-cammino-dei-diritti-delle-donne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares