Per una pari rappresentanza femminile nelle Istituzioni


democratiche-logo

Milano, 16 marzo 2016

 

Il Coordinamento delle Democratiche di Zona 7 ritiene particolarmente efficaci le linee guida fissate dal Partito metropolitano (qui), per la scelta dei/delle candidati/e nei nuovi Municipi della Città di Milano. Sulla scia di quanto già previsto dall’analogo documento del Coordinamento di Zona 7, si ribadisce l’importanza del rispetto dei principi della effettiva parità di genere. L’importanza di una garanzia del rispetto di tali regole è fondamentale per riuscire ad assicurare una partecipazione all’attività amministrativa da parte delle donne.

 

Questa esigenza emergeva con forza già all’interno della lettera aperta ai circoli di Zona:
“è necessario e auspicabile che a partire dai circoli si sviluppi questa cultura di una naturale partecipazione politica delle donne e ci si impegni fortemente a proporre candidature femminili di qualità e di valore. Questo avrà indubbiamente ricadute positive sul lavoro del futuro Municipio di Zona 7. Il cambiamento non può attendere, siamo noi gli e le artefici. Nulla è impossibile se si comprende che ci deve essere un cambio di paradigma, che la parità di genere fa bene a tutti/e e non è semplicemente una tinteggiatura rosea data a caso, ma il segnale di una maturazione complessiva e collettiva. Cambiamo la visione prospettica e non liquidiamo questa battaglia come se fosse una questione marginale, di scarso impatto e valore.”

 

Proprio a tal fine, il Coordinamento delle Democratiche di Zona 7 sottolinea la cruciale importanza che rivestirà una corretta informazione della cittadinanza in merito alle nuove modalità di votazione, che prevedono la possibilità di adoperare lo strumento della doppia preferenza di genere. Sarà fondamentale avviare una campagna di sensibilizzazione, affinché la doppia preferenza, “vota una donna e un uomo”, diventi una consuetudine radicata nell’elettorato.

 

Il Coordinamento delle Democratiche di Zona 7 avrebbe gradito che all’interno della rosa dei nomi di coloro che si candidavano al ruolo di Presidente di Municipio di Zona 7, comparisse anche quello di una donna. Ciò non è stato possibile per varie ragioni, auspichiamo che la composizione del prossimo Consiglio Municipale di Zona 7 raggiunga almeno la parità tra i generi.
Il Coordinamento delle Democratiche di Zona 7, in un’ottica di valorizzazione delle figure femminili presenti in Zona 7, evidenzia l’esperienza e le capacità politiche e amministrative di Ardemia Oriani, da sempre presente e attiva sul territorio, con attività ed incarichi di rilievo nel Partito, nel mondo sindacale, nelle associazioni e nelle Istituzioni locali. Pertanto chiediamo al Partito Metropolitano di valutare modalità e tempi per valorizzare questa importante risorsa.

 

Il Coordinamento delle Democratiche di Zona 7 è sempre stato un luogo di elaborazione politica e ha sempre investito e creduto in una intensa collaborazione con le elette all’interno delle Istituzioni. Pertanto continueremo su questa linea, intensificando questa modalità di azione, sostenendo dall’esterno l’attività delle elette, realizzando un rapporto osmotico con l’amministrazione locale e facendoci portatrici delle istanze delle donne del territorio. Troviamo altresì di notevole importanza la disponibilità esplicitata a trasferire l’esperienza e il lavoro compiuto in questa consigliatura da parte delle Consigliere uscenti che non intendono ricandidarsi. Pensiamo sia fondamentale non disperdere il know how e continuare a collaborare affinché sia garantita una continuità nella visione e nell’azione di governo.

 

Il Coordinamento delle Democratiche di Zona 7 esprime una prima rosa di nomi, nell’attesa che i circoli propongano le varie candidature al Consiglio Municipale di Zona 7:
– Giuliana Cassioli
– Simona Sforza
– Alice Arienta, che ha espresso anche la sua disponibilità, da verificare, a candidarsi per il Consiglio del Comune di Milano. A giorni scioglierà la riserva.
Il Coordinamento delle Democratiche di Zona 7 esprime come proposta per il Consiglio Comunale la candidata Diana De Marchi.

 

Attendiamo che emergano ulteriori candidature femminili per il Consiglio Municipale di Zona 7 ed eventuali e ulteriori candidature per il Consiglio Comunale, che siano conformi alle linee indicate dal Partito Metropolitano e che condividano i valori e i principi del Partito Democratico. Sarà fondamentale garantire un impegno costante e propositivo all’interno del Consiglio Municipale, affinché l’azione di governo non ne risulti inficiata.

 

Quando saranno definite le liste dei candidati, il Coordinamento delle Democratiche di Zona 7 organizzerà un incontro con tutte le candidate che fanno riferimento alla nostra Zona, al fine di conoscere le competenze e le risorse che possono concorrere al progetto osmotico di cui sopra, per avviare un tavolo di lavoro congiunto.

 

Il Coordinamento Democratiche di Zona 7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares